Dicono di me - La Bottega dell'Energia

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Info, eventi e credits
Dicono di me...

In questa pagina i commenti che, in passato, alcuni clienti o collaboratori hanno voluto fare su di me.
Le opinioni espresse sono state fornite a conclusione di una o più consulenze da me fornite e sono visibili anche nel
mio profilo pubblico presente nella rete professionale Linkedin.

Antonio Messina, Senior Consultant of ENVIRON UK Ltd – 27 Febbraio 2015

«Francesco è un ingegnere molto competente ed appassionato.
Si dimostra sempre proattivo ed aggiornato dal punto di vista normativo e delle opportunità di business più rilevanti.
In definitiva, un consulente energetico pieno di risorse, con il quale certamente consiglio di collaborare.»

Paolo Fracas, CEO of Genport North America Corporation – 10 Agosto 2013

«Francesco e' un ricercatore con una approfondita conoscenza dei sistemi energetici e dotato di un approccio molto efficace nel risolvere problemi ingegneristici, anche molto complessi.»

Pasquale Fossati, docente presso l’I.T.I.S. “Magistri Cumacini” di Lazzago (CO) – 15 Luglio 2013

«Ho avuto il piacere di avere Francesco come allievo nel triennio di Elettrotecnica presso l'I.T.I.S. "Magistri Cumacini" di Como. E' stato un allievo modello, uno di quelli che ogni insegnante vorrebbe avere. L'ho rivisto anni dopo, quando si era già laureato ed era Dottorando presso il Politecnico di Milano. Mi ha offerto la sua collaborazione per un corso di approfondimento presso la Magistri e ne ho apprezzato il valido contributo. Mi ha confermato nell'occasione l'ottimo giudizio che avevo di lui.
Da allora ci sentiamo quasi regolarmente e constato che ogni volta ha da darmi una notizia che arricchisce il suo profilo umano e tecnico-professionale. Mi ha messo a parte di quanto ha scritto. Al di là del contenuto specifico su cui non posso che consentire con quanto di lodevole hanno detto coloro che ne sanno più di me, devo congratularmi con Francesco per la chiarezza e la correttezza della sua esposizione. Qui, da ex insegnante di italiano, non posso che assegnargli il mio convinto "Ottimo".»

Davide Bartesaghi, Direttore editoriale “Farlastrada” – 11 Luglio 2013

«Francesco è un professionista preparato, serio e rigoroso.
La sua conoscenza del mondo del risparmio energetico spazia su diversi fronti, in ognuno dei quali dimostra un’ottima padronanza ed un profondo know-how.
A queste doti aggiunge inoltre una grande passione per il proprio lavoro.»

Raffaele Marrazzo, Architetto e Consulente Energetico CasaClima – 2 Luglio 2013

«Francesco è un professionista attendo, puntuale, preciso.
È sempre disponibile verso tutti. Ha dimostrato una grande attitudine al lavoro di squadra. Ha una grande etica professionale e non si risparmia mai sul lavoro…»

Kim Fumagalli, R&D and ATEX Manager presso Nuova ASP – 24 Maggio 2013

«Francesco è stato un mio collega durante il corso del Dottorato di Ricerca presso il Dipartimento di Elettrotecnica del Politecnico di Milano.
Ho avuto modo di apprezzarne le doti analitiche nel campo dell’elettromagnetismo, della compatibilità elettromagnetica e della modellizzazione di sistemi fisici ed ingegneristici, anche molto complessi.
Successivamente ho avuto l’occasione di vederlo all’opera anche come consulente energetico durante una valutazione tecnica di un grosso impianto fotovoltaico, notando la scrupolosità, la professionalità e la passione che sempre mette nel proprio lavoro.»

Davide Rivi, titolare della ditta Rivi Magnetics S.r.l. di Sassulo (MO) – 17 Giugno 2012

«Ho incontrato per la prima volta Francesco nel 2007, come consulente per un progetto di ricerca e sviluppo tecnologico che vedeva coinvolta la mia azienda (Rivi Magnetics S.r.l.) ed il Politecnico di Milano, struttura che allora ospitava Francesco come ricercatore.
La ricerca risultava suddivisa fra alcuni consulenti che lavoravano in team; Francesco ha sviluppato, ottimizzato e risolto i modelli elettromagnetici necessari al progetto. Tale progetto si concluse con successo e pose le basi per futuri sviluppi ed altri progetti di ricerca e sviluppo, i quali sono tutt’ora in corso.
Il contributo di Francesco fu (ed è) importante sia dal punto di vista tecnico, sia da quello dei rapporti umani. Francesco presenta infatti doti non comuni di professionalità, onestà ed etica del lavoro.
I suoi talenti professionali e le sue abilità sono cruciali per il successo di un progetto. Francesco lavora perfettamente all’interno di un team ed è in grado di condividere sempre le informazioni necessarie per l’ottenimento di un risultato.
In conclusione, posso tranquillamente affermare che Francesco ha competenze molto vaste in campo elettrotecnico ed energetico ed un’abilità al lavoro di squadra che lo rende un collaboratore di alto livello per tutti coloro che desiderano intraprendere progetti di ricerca e sviluppo o innovazione di prodotto.»

Prof. P. Di Barba, Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Ingegneria Elettrica – 8 Aprile 2009

[Estratto dalla controrelazione della Tesi di Dottorato, presentata alla Commissione di valutazione in qualità di cultore esperto della materia]

«Sono particolarmente lieto di dare un contributo alla valutazione della tesi di Dottorato di Francesco Della Torre, un giovane ricercatore di non comune preparazione, collaborativo e determinato nel raggiungimento degli obiettivi prefissi.
La sua tesi tratta il non facile problema dell’analisi di compatibilità elettromagnetica negli azionamenti asincroni trifase a tensione impressa. Nello specifico, i primi tre capitoli sono di carattere introduttivo; essi riguardano il coordinamento delle numerose fonti bibliografiche consultate e la successiva impostazione metodologica degli argomenti trattati.
La parte più originale ed innovativa del lavoro si concentra nei due capitoli seguenti, nei quali vengono sviluppati diversi modelli dei disturbi elettromagnetici, sia condotti che radiati, che hanno origine negli azionamenti asincroni trifase. Il punto di vista adottato è quello della modellizzazione circuitale a costanti distribuite, rigorosamente basata sulle leggi dell’elettromagnetismo classico.
In particolare, il capitolo 5 è dedicato all’irradiazione emessa dalla macchina trifase ad induzione, fino a svilupparne un modello in forma chiusa analitica, ispirato alla teoria hertziana. Lo strumento matematico principe è costituito dalla trasformata di Clarke, che ha consentito al candidato il calcolo esplicito della resistenza di radiazione di una macchina asincrona trifase.
Fra i risultati più interessanti desidero segnalare i seguenti:
• La simulazione dell’andamento spaziale degli spettri delle emissioni condotte presenti nell’azionamento
• La ricostruzione degli spettri asintotici per le componenti di campo magnetico lontano nel caso di alimentazione mediante inverter con modulazione PWM
Nel complesso si tratta di una tesi di sicuro interesse, con risultati solidamente argomentati e potenzialmente trasferibili all’ambiente industriale della ricerca e sviluppo degli azionamenti asincroni.
L’apparato bibliografico è imponente ed aggiornato; lo stesso candidato ha contribuito a varie pubblicazioni significative, in forma di articolo su rivista internazionale o di comunicazione a convegno internazionale.
Fra gli inevitabili limiti di un lavoro scientifico, vorrei evidenziare due soli aspetti:
• In maniera coerente con l’impostazione modellistica, la tesi sviluppa unicamente il punto di vista circuitale dell’azionamento asincrono, trascurando il punto di vista campistico nello studio dell’attuatore che caratterizza l’azionamento. In altri termini, l’analisi magnetica della macchina trifase ad induzione, soprattutto nelle condizioni più severe dal punto di vista compatibilistico,  sarebbe stato un argomento di grande interesse di non difficile sviluppo; in particolare, il punto di vista locale avrebbe consentito di mettere in luce lo sfruttamento dei materiali attivi della macchina nelle varie condizioni esaminate
• In secondo luogo, si nota che l’intero lavoro è orientato a risolvere il classico problema di analisi (note le cause, determinare gli effetti), mentre il progettista del dispositivo o sistema è piuttosto interessato al problema inverso o di sintesi (identificare le cause che producono un dato effetto). La parte finale della tesi, sfruttando i risultati ottenuti in termini di modelli diretti, avrebbe potuto almeno impostare lo studio di un problema inverso. Ad esempio, il dimensionamento ottimo dell’avvolgimento trifase tale da sintetizzare l’andamento voluto dello spettro di emissione, sotto un vincolo di prestazione della macchina asincrona, sarebbe stato un caso di enorme interesse teorico ed applicativo.
Nell’ambito di una lettura costruttiva, ritengo che i limiti evidenziati non costituiscano criticità, ma vadano intesi piuttosto come spunti possibili per sviluppi futuri del lavoro di ricerca.
Nel complesso, si tratta di un lavoro importante, sviluppato con rigore metodologico ed esposto in uno stile chiaro e gradevole. Ritengo, pertanto, che i risultati siano pienamente soddisfacenti e compatibili con gli scopi formativi di un Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettrica.
Poiché nella tesi si riscontrano contributi di eccezionale valore sia metodologico che applicativo, suggerisco che la Commissione esaminatrice valuti l’opportunità di attribuire una speciale menzione nel giudizio finale, qualora ne sussistano le condizioni normative.»

Prof. A. Berizzi, Politecnico di Milano, Dipartimento dell'Energia – 2 Marzo 2009

[Estratto dalla relazione finale del corso di Dottorato in Ingegneria Elettrica, presentata alla Commissione di valutazione in qualità di tutor dipartimentale]

«L'organizzazione dell'attività di ricerca ha visto Francesco Della Torre impegnato nello studio di modelli innovativi in grado di caratterizzare, già in fase progettuale, gli azionamenti elettrici industriali sia in regime impulsivo, sia dal punto di vista della Compatibilità Elettromagnetica.
[...]
A conclusione del triennio di Dottorato, anche alla luce delle valutazioni acquisite durante il percorso formativo svolto, auspico che il Collegio dei Docenti esprima un giudizio ampiamente positivo sull'attività scientifica svolta dall'ing. Francesco Della Torre.
Infine auguro al candidato di ottenere un meritato riconoscimento delle sue capacità da parte della Commissione Giudicatrice, nella sua autorevolezza e libertà di giudizio.
»

Prof. A. P. Morando, Politecnico di Milano, Dipartimento di Elettrotecnica – 10 Dicembre 2008

[Estratto dalla relazione finale del corso di Dottorato in Ingegneria Elettrica, presentata alla Commissione di valutazione in qualità di tutor]

«Francesco Della Torre si è laureato il 25 luglio 2005 in Ingegneria Elettrica presso il Dipartimento di Elettrotecnica del Politecnico di Milano, discutendo la tesi: “Un modello di Laplace-Park a costanti distribuite per la macchina asincrona in alta frequenza”, avendo il sottoscritto come Relatore.
Nel dicembre del 2005 ha vinto il concorso per l'ammissione al XXI Ciclo del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettrica e la relativa borsa di studio triennale. Dal gennaio 2009 è stato allievo della Scuola di Dottorato presso il Dipartimento di Elettrotecnica del Politecnico di Milano, dove si è dedicato allo sviluppo della tesi: “Problemi di Compatibilità Elettromagnetica, irradiata e condotta, in azionamenti asincroni polifase a tensione impressa: modelli matematici in media ed alta frequenza”.
In questo periodo Francesco Della Torre si è proficuamente inserito nelle attività di ricerca del Dipartimento e del Gruppo di afferenza del proprio tutor, sia nell'ambito specifico della sua Tesi di Dottorato, sia nei più generali ambiti della Compatibilità Elettromagnetica, della Teoria delle Reti e dell’Elettromagnetismo Classico
[...]
A conclusione del triennio di Dottorato, anche alla luce delle valutazioni acquisite durante il percorso formativo svolto, auspico che il Collegio dei Docenti esprima un giudizio ampiamente positivo sull'attività scientifica svolta dall'ing. Francesco Della Torre.
Infine auguro al candidato di ottenere un meritato riconoscimento delle sue capacità da parte della Commissione Giudicatrice, nella sua autorevolezza e libertà di giudizio.
»

 
Copyright © Francesco Della Torre, 2013-2019 - Cell.: 340-54.66.462 − E-mail: ingfradt@gmail.com
Informative
Sito web "cookie free" e con scopi non commerciali. Realizzato in proprio.
Torna ai contenuti | Torna al menu